Archivio della categoria: Interviste

Antiproibizionismo: oltre il ragionevole dubbio c’è l’ottusità

Una fiera di solito non è esattamente un posto dove si fa controinformazione. Non esattamente sempre, perché Canapa Mundi è stata davvero la prima volta in cui ho ritrovato nello spazio caotico e rumoroso di un evento fieristico, qualcosa che

Antiproibizionismo: oltre il ragionevole dubbio c’è l’ottusità

Una fiera di solito non è esattamente un posto dove si fa controinformazione. Non esattamente sempre, perché Canapa Mundi è stata davvero la prima volta in cui ho ritrovato nello spazio caotico e rumoroso di un evento fieristico, qualcosa che

Quando fuori piove

Quando fuori inizia a piovere non penso mai solamente a portare l’ombrello. Studio mentalmente il percorso da fare per arrivare da casa mia all’autobus, perché spesso non riesco ad attraversa la strada a causa dei tombini che si allagano. Mi

Quando fuori piove

Quando fuori inizia a piovere non penso mai solamente a portare l’ombrello. Studio mentalmente il percorso da fare per arrivare da casa mia all’autobus, perché spesso non riesco ad attraversa la strada a causa dei tombini che si allagano. Mi

VACANZE ROMANE

Mi sono chiesta molte volte cosa succederebbe se finissi in carcere. Entrando tolgono gli occhiali. E io sono miope. Non puoi lavarti i denti, almeno fino a quando ricevi il primo pacco da qualche familiare, quindi non hai neppure cambi

VACANZE ROMANE

Mi sono chiesta molte volte cosa succederebbe se finissi in carcere. Entrando tolgono gli occhiali. E io sono miope. Non puoi lavarti i denti, almeno fino a quando ricevi il primo pacco da qualche familiare, quindi non hai neppure cambi

“L’arma” di Amadei, l’identità perduta e la protesta, tra teatro e cinema

Il regista di Venti sigarette porta in scena al Teatro Vascello dal 30 aprile al 12 maggio “la storia di un uomo che scappa in un luogo sperduto e cresce una trovatella come fosse la propria ‘arma per combattere la società'”. Nel cast Giorgio Colangeli, Andrea Bosca e Mariachiara Di Mitri, che hanno raccontato a Paese Sera il progetto della pièce, che porterà a un film: “E’ come se ora stessimo creando alta moda per poi andare a fare i capi prêt-à-porter per il cinema”

“L’arma” di Amadei, l’identità perduta e la protesta, tra teatro e cinema

Il regista di Venti sigarette porta in scena al Teatro Vascello dal 30 aprile al 12 maggio “la storia di un uomo che scappa in un luogo sperduto e cresce una trovatella come fosse la propria ‘arma per combattere la società'”. Nel cast Giorgio Colangeli, Andrea Bosca e Mariachiara Di Mitri, che hanno raccontato a Paese Sera il progetto della pièce, che porterà a un film: “E’ come se ora stessimo creando alta moda per poi andare a fare i capi prêt-à-porter per il cinema”

Per un teatro del non detto: Rodolfo di Giammarco presenta Nuove drammaturgie in scena

Tre giovani autori. Tre testi inediti. Tre titoli laconici: Sterili, Radici, Peli. Questi gli ingredienti di Nuove drammaturgie in scena, capitolo del progetto La Provincia in scena, realizzato dall’Atcl, Associazione teatrale fra i comuni del Lazio, e promosso dall’Assessorato alle

Per un teatro del non detto: Rodolfo di Giammarco presenta Nuove drammaturgie in scena

Tre giovani autori. Tre testi inediti. Tre titoli laconici: Sterili, Radici, Peli. Questi gli ingredienti di Nuove drammaturgie in scena, capitolo del progetto La Provincia in scena, realizzato dall’Atcl, Associazione teatrale fra i comuni del Lazio, e promosso dall’Assessorato alle

Wainting for DNA: Alessandro Sciarroni si racconta

Con Joseph ci ha portato nella solitudine del web, mescolando tecnologia, danza, suono e video. Con Your girl ci ha raccontato l’incontro di due corpi e un intenso, pulsante, desiderio. Con Folk-s will you still love me tomorrow? in scena al Palladium

Wainting for DNA: Alessandro Sciarroni si racconta

Con Joseph ci ha portato nella solitudine del web, mescolando tecnologia, danza, suono e video. Con Your girl ci ha raccontato l’incontro di due corpi e un intenso, pulsante, desiderio. Con Folk-s will you still love me tomorrow? in scena al Palladium

Performance, coreografia e ricerca sonora: conversazione con Michele Di Stefano

Michele Di Stefano è coreografo e performer. Con Biagio Caravano fonda nel 1999 MK, formazione indipendente che si occupa di performance, coreografia e ricerca sonora, oggi considerato uno dei gruppi di punta della danza contemporanea italiana. Quest’anno è ospite dell’ultimo

Performance, coreografia e ricerca sonora: conversazione con Michele Di Stefano

Michele Di Stefano è coreografo e performer. Con Biagio Caravano fonda nel 1999 MK, formazione indipendente che si occupa di performance, coreografia e ricerca sonora, oggi considerato uno dei gruppi di punta della danza contemporanea italiana. Quest’anno è ospite dell’ultimo