Antiproibizionismo: oltre il ragionevole dubbio c’è l’ottusità

Una fiera di solito non è esattamente un posto dove si fa controinformazione. Non esattamente sempre, perché Canapa Mundi è stata davvero la prima volta in cui ho ritrovato nello spazio caotico e rumoroso di un evento fieristico, qualcosa che andasse oltre la semplice presentazione di un prodotto (macchine, cavalli o libri che siano, di solito alle fiere si va per ammirare le novità del momento). QUI IL LINK AL VIDEO DI CANAPA MUNDI

Tra le tante persone con cui ho parlato anche i combattivi attivisti di ASCIA, cui purtroppo nel video non ho potuto dare spazio ma a cui rimando per un approfondito studio del “problema proibizionismo”. Interessante la proposta portata in fiera dalla nascente associazione Aroma Crew, i cui membri si stanno muovendo per dare vita  a Cannabis Social Club sul modello spagnolo. Tra loro Claudia, malata oncologica, che rivendica il suo diritto a curare gli effetti collaterali della chemio con il principio attivo del CBD, contenuto naturalmente nei cannabinoidi. Oggi in Italia le cure palliative tramite cannabis sono consentite, ma procurarsi le fioriture necessarie è complicato e molto dispendioso. Dai 35 euro per una cima che si è costretti a spendere per farla arrivare dall’Olanda, l’autocoltivazione abbatterebbe i costi a 2 o 3 euro in tutto.

E se poi si innescasse un circolo di false ricette per malati immaginari? Motivo in più per legalizzarla del tutto….

Regulating medical marijuana

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: