Per un teatro del non detto: Rodolfo di Giammarco presenta Nuove drammaturgie in scena

Tre giovani autori. Tre testi inediti. Tre titoli laconici: Sterili, Radici, Peli. Questi gli ingredienti di Nuove drammaturgie in scena, capitolo del progetto La Provincia in scena, realizzato dall’Atcl, Associazione teatrale fra i comuni del Lazio, e promosso dall’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma in collaborazione con Fondazione Romaeuropa e Palladium Università Roma Tre. In apertura, il 26 e il 27 febbraio, Sterili di Maria Teresa Berardelli, Premio Riccione Tondelli nel 2009. Segue Radici di Niccolò Matcovich, in scena il 28 febbraio e il 1 marzo, e chiude Peli di Carlotta Corradi, il 2 e il 3 marzo. La stazione di una metropolitana, una casa di montagna, un interno borghese gli habitat tratteggiati. L’incomunicabilità, i rapporti sepolti, i sensi stravolti i temi sviscerati, per scritture che non regalano verità ma sconvolgono ogni certezza, per una scena che vive di presenze e di assenze, per un teatro del non detto, come racconta Rodolfo di Giammarco, giornalista e critico teatrale di «la Repubblica», curatore della rassegna.

continua a leggere su  IL TAMBURO DI KATTRIN 25/02/2013

Intervista a cura di Rossella Porcheddu

Annunci

Informazioni su Alice Gussoni

Mi piacciono le storie, le simmetrie e l'orizzonte degli eventi. Odio la parola hobby, le persone ipocrite e quelle che hanno paura di tutto ciò che non conoscono.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: